Elaborato sul tema “La scomunica papale” di cui alla relativa borsa di studio a cura di Lucia Cocozza di

La scomunica papale   Al fine di rendere più semplice la comprensione di questo istituto del diritto canonico è opportuno individuarne gli elementi caratterizzanti e delineare l’evoluzione che ha subito nel corso dei secoli. La scomunica (dal latino tardo excomunicare, «escludere dalla comunità dei fedeli») è la punizione destinata a un cattolico che abbia peccato gravemente sul piano morale o su quello della fede. Comporta l’esclusione dal diritto di ricevere o amministrare i sacramenti e, quindi, dalla comunità dei fedeli (cioè la Chiesa). Leggi tutto

Raccolta delle nostre borse di studio

Per visualizzare il contenuto di ogni  singola borsa di studio cliccare sui seguenti link: 1) Borse dinstudio n 1 e 2 del 2008 e 1 e 2 del 2009 2) Borse di studio n da 1 a 6 del 2010 3)  Borse di studio n 1 del 2011 4)  Borsa di studio n 1 del 2012 5)  Borse di studio 1 del 2013 6)  Borse di studio n 2 e 3 del 2013 7) Borsa di studio n 1 e Leggi tutto

Cassazione: è imputabile all’avvocato la circostanza che la casella non riceve le pec

In tali casi, pertanto, la notifica a cura del cancelliere si perfeziona con il deposito del documento informatico in cancelleria di Valeria Zeppilli – La sentenza numero 1647/2018 della Corte di cassazione qui sotto allegata è tornata su un tema molto importante per gli avvocati telematici: l’impossibilità di ricevere delle notifiche a mezzo posta elettronica certificata. Nella pronuncia, più nel dettaglio, si è ribadito che se la mancata ricezione del documento informaticonotificato dal cancelliere è imputabile al difensore destinatario, per il perfezionamento della notifica Leggi tutto

La Cassazione la assolve: il processo era “sperimentale”…

Sono le 5 e 18 dell’alba di sabato mattina quando mi giunge questo messaggio: “Ho vinto su tutti i fronti!!! È finito per sempre un incubo. Adesso vado a dormire!! ”: a scrivermi è Maria Grazia Modena, professoressa di Cardiologia dell’Università di Modena e Reggio Emilia, già Presidente della Società Italiana di Cardiologia, che non ha smesso di combattere per dimostrare la sua innocenza, come vi avevamo già raccontato qualche mese sul Dubbio. Adesso che il suo camice è definitivamente pulito ha Leggi tutto

Baby gang ai lavori sociali

Baby gang ai lavori sociali  di Nicola Quatrano Tra allarmi e appelli, pieni di parole angosciate ma avari di proposte, tento da parte mia di sviluppare una riflessione pacata, intorno a quattro punti. Primo. C’è un ragazzino in Francia, chiamato il «terrore di Limoges» perché a 12 anni aveva già realizzato tre aggressioni in soli otto giorni. A 14, con la sua banda, figurava in 60 dossier giudiziari. Attualmente, quasi 18enne, è in carcere, ma uscirà a maggio. Potrei ancora citare Leggi tutto