Il sistema italiano: estremamente semplificando

Con il referendum popolare del 10 giugno 1946, gli italiani scelsero la Repubblica e così nacque la Carta Costituzionale (1 gennaio 1948). Lo stato costituisce un organizzazione politica e giuridica della vita sociale. Lo stato è retto da un governo (espressione della volontà del popolo e quindi rappresentativa – parlamentare). L’attività dello stato è distinta in Potere Legislativo, Potere Esecutivo, Potere Giurisdizionale. Organi Costituzionali: Corpo elettorale, Parlamento, Presidente della Repubblica, Governo (Consiglio dei Ministri Presidente del Consiglio, Ministri), Corte Costituzionale. Leggi tutto

La necessità della norma scritta e della legge di natura

La prima uscita di questo giornale, con il Suo titolo impegnativo: Jura Civitatis, impone una riflessione sulla necessità della legge. È necessario che vi siano norme che regolano rapporti tra i membri del gruppo: quelle in senso di “rituale”, cioè quelle manifestazioni di natura quasi tribale che si consolidano nel gruppi e le leggi in senso stretto, in senso istituzionale, cioè quei sistemi che vengono messi in atto per difendere il gruppo ed anche l’individuo dagli attacchi esterni che potrebbero Leggi tutto